In arrivo sul prossimo numero di CARE MAGAZINE

Settembre, il mese dei grandi rientri, della già presente nostalgia estiva e dei buoni nuovi propositi, è anche il mese in cui uscirà il nuovo numero del nostro CARE Magazine, carico di contenuti e di novità. Cosa vi aspetta sul prossimo numero? cominciamo col darvi qualche anticipazione dell’articolo a cura del Dott. Ferdinando Schiavo, un racconto … More In arrivo sul prossimo numero di CARE MAGAZINE

I rapporti tra strutture e famiglie: come accorciare le distanze?

Sono certa che ricorderete il nostro concorso fotografico di qualche mese fa, intitolato «Le Vite Dentro», nato dall’idea di mostrare il valore che si cela all’interno delle strutture sociosanitarie, che spesso purtroppo non è riconosciuto da chi sta «al di fuori» dei servizi (1). L’idea del concorso era sorta in noi in modo quasi spontaneo, … More I rapporti tra strutture e famiglie: come accorciare le distanze?

“Detachment” – Il distacco

Umanità e cura nel cinema Mi sono da poco lasciata incuriosire da un film del 2011, diretto da Tony Kaye: “Detachment”. Ho subito pensato che avesse un titolo suggestivo, intrigante. La parola “detachment”, che significa “distacco”, è infatti abbastanza presente nel mio vocabolario e nei miei discorsi intimi. La uso come promemoria, per ricordarmi di … More “Detachment” – Il distacco

La realtà dell’associazionismo in Italia

L’associazionismo gioca un ruolo molto importante nelle società moderne, per quel che riguarda la partecipazione attiva dei cittadini ed il mantenimento dell’assetto democratico. Infatti, uno dei modi per preservare la democrazia partecipativa è proprio il libero associarsi dei cittadini in aggregazioni caratterizzate dalla condivisione di un medesimo interesse o scopo, senza fini di lucro. Quando parliamo … More La realtà dell’associazionismo in Italia

Alimentazione, cultura e disfagia

Parlare di alimentazione significa non limitarsi soltanto a menzionare l’aspetto volto al soddisfacimento delle funzioni vitali, ma vuol dire confrontarsi anche con la sfera culturale che l’accompagna. Basta considerare la centralità che hanno il cibo e la cucina all’interno della nostra società per capire quanto l’idea che abbiamo di alimentazione sia lontana dal mero bisogno … More Alimentazione, cultura e disfagia

Star bene è anche una questione di… Olfatto

Quando sentiamo parlare di stimolazione dei sensi ci viene subito da pensare a sensazioni legate al piacere e questo perché i nostri sensi hanno un indiscutibile valore “edonico”. Ma, in passato, il ruolo dei sensi era più legato a dinamiche di conservazione della specie che al piacere nudo e crudo. Infatti, i nostri antenati utilizzavano … More Star bene è anche una questione di… Olfatto

Architettura sociale: alternativa o dovere?

Vitruvio, nel primo secolo avanti Cristo, scriveva che l’architettura deve tener conto di tre fattori: strutturale, funzionale ed estetico. Il primo perché è bene che ciò che l’architetto costruisce stia in piedi; il secondo perché se un edificio non ha una funzione è solo una scultura gigantesca; il terzo perché se l’architetto costruisce qualcosa che … More Architettura sociale: alternativa o dovere?

Sente-Mente: il modello che s-vela bellezza

Una giornata formativa in quel di Barbarano “Con tutte le cose che ho da fare in casa di riposo, ora mi devo occupare anche di bellezza?” Riportando questa domanda, la brillante moderatrice Grazia Frassin[1] ha aperto la giornata formativa cui ho preso parte ieri a Ponte di Barbarano (VI), attratta dal titolo curioso: “Coltivare la bellezza … More Sente-Mente: il modello che s-vela bellezza

La contenzione: coercizione o protezione?

L’impiego della contenzione è da sempre considerato una questione insidiosa e controversa, oggetto dei più accesi dibattiti e delle più aspre critiche. Un tema tanto complesso quanto delicato, sul quale possiamo semplicemente fare qualche considerazione, senza avanzare la pretesa di dare risposte ultime ed esaustive. Partiamo intanto dalla definizione: la contenzione può essere considerata come … More La contenzione: coercizione o protezione?