Il Co-housing: una soluzione sostenibile?

cohousing.jpgRiflettere sullo stato dei servizi di assistenza agli anziani vuol dire saper mantenere un atteggiamento critico nei confronti delle pratiche del passato per saperne cogliere gli aspetti forti, quelli problematici, al fine di capire cosa mantenere, e cosa cambiare per il futuro.

Uno dei temi più caldi e centrali dell’assistenza è quello che riguarda il modello di residenzialità che caratterizza i nostri servizi.

A tal proposito, porsi una serie di domande diventa doveroso: quanto il prototipo esistente risponde alle esigenze presenti? E, eventualmente, in che modo necessita di un ripensamento? Tenendo fede a quali criteri poi?

Se immaginiamo il futuro dei nostri servizi per gli anziani  e se consideriamo tutte le difficoltà socio-economiche a esso connesse e che appartengono a questo momento storico, non possiamo fare a meno di menzionare il Co-housing come soluzione possibile. La parola letteralmente significa “co-abitare” o “abitare insieme” e tecnicamente sta a indicare un insieme di strutture abitate da cittadini appartenenti a diverse categorie (generalmente multi-generazionali), con caratteristiche ed esigenze differenti tra loro. cohousing-village.jpg

Peculiarità del co-housing è quella di mettere a disposizione di una comunità di persone una serie di servizi che rispondono ai bisogni sia dei residenti sia del quartiere, offrendoli – insieme agli affitti – a prezzi inferiori a quelli di mercato.

È chiaro però che la comunità che verrà a costituirsi dovrà essere coinvolta nella progettazione, dovrà esprimere un insieme di valori esplicitati e condivisi, desiderando con forza la creazione di servizi che garantiscano a tutti gli aderenti una vita al contempo sicura, libera e capace di donare profondo senso di appartenenza alla vita cittadina.

New Logo 2018.jpgAl Meeting delle Professioni di Cura ci sarà l’occasione per discutere delle condizioni necessarie e dei vantaggi possibili connessi a questa nuova forma di abitare, grazie alla partecipazione di alcuni esperti del settore che racconteranno la storia di alcune esperienze di co-housing già attive sul territorio italiano. La discussione avverrà giorno 24 maggio, all’interno del tavolo di lavoro dal titolo Il Co-housing come soluzione sostenibile. A quali condizioni si può praticare e quali vantaggi offre?

Ecco gli altri argomenti previsti ai tavoli di lavoro nella giornata del 24 maggio:

Schermata 2018-05-11 alle 11.46.14

Ti piacerebbe sederti anche tu ad un tavolo di lavoro del 23 e del 24 maggio e dialogare alla pari con altri esperti del settore per condividere idee, progetti, esperienze?

La novità dell’edizione 2018 è che tutti i contributi dei partecipanti ai tavoli saranno diventeranno degli articoli destinati alla pubblicazione sul nostro periodico CARE&Management

Per info sul Meeting e per le iscrizioni consulta il sito: https://meetingdelleprofessionidicura.com/

Ti aspettiamo a Piacenza alla Volta del Vescovo (via Romolo Moizo, 78), il 23 e 24 maggio per due giornate di cultura, incontri, relazioni, bellezza naturale e ottimo cibo 😉

Vieni anche tu e sfrutta l’occasione per dire “io c’ero”.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...